La nuova proposta elettorale sul Reddito di Cittadinanza: aumentano i destinatari del sussidio

Il Reddito di Cittadinanza è uno degli temi caldi di questa campagna elettorale: la nuova proposta che aumenta i destinatari del sussidio. Scopriamo insieme di cosa si tratta e facciamo un po’ di luce in merito alla questione. 

In questa campagna elettorale in vista delle prossime elezioni del 25 settembre 2022, sono moltissime le proposte elettorali per migliorare la situazione del Paese. Tuttavia, uno dei temi caldi di questa campagna elettorale resta sicuramente il Reddito di Cittadinanza: infatti, le forze politiche sono molto attente a questo tema e le proposte sono davvero moltissime. Vi sono forze politiche che vorrebbero abolire questa forma di sussidio e altre invece che vorrebbero migliorarlo.

percettori RdC
Adobe Stock

Proprio tra le innumerevoli proposte su questo tema, ne spunta una che merita maggiore attenzione. Si tratta di una proposta fatta da un partito del centro sinistra che mira ad ampliare il novero dei destinatari del Reddito di Cittadinanza. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e facciamo un po’ di chiarezza in merito alla proposta presentata.

Aumentano i destinatari del sussidio, è questa la nuova proposta elettorale sul Reddito di Cittadinanza: ecco di cosa si tratta

La campagna elettorale è entrata nel vivo, a poco meno di un mese dalla elezioni, i partiti si affrontano sulla base delle proprie idee e programmi elettorali. I temi caldi sono davvero moltissimi: i rincari di luce e gas, la situazione legata all’aumento dell’inflazione e il Reddito di Cittadinanza.

Proprio in merito al RdC, le proposte presentate dai partiti sono davvero moltissime: il centro destra insieme al Terzo polo propongono l’abolizione di questo sussidio mentre il Movimento 5 Stelle e le forze di centro sinistra capitanate dal Partito Democratico ne propongono il potenziamento.

Proprio in merito alle proposte elettorali sul RdC, negli ultimi giorni la principale forza del centro sinistra ha fatto un importante proposta che mira ad ampliare i destinatari di questa misura di sostengo. Scopriamo insieme qual è la proposta e chi sono coloro che potrebbero essere gli ulteriori beneficiari del sussidio.

La nuova proposta elettorale nel dettaglio: ecco di cosa si tratta

Il Reddito di Cittadinanza rappresenta una misura di sostegno economico alle famiglie che si trovano in una condizione economica svantaggiata: esso mira al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale. Oggi, questo sussidio può essere richiesto al ricorrere di determinate condizioni economiche da:

  • Cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione Europea; 
  • Cittadini di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno Ue per lunghi periodi;
  • Apolide in possesso del permesso di soggiorno Ue per lunghi periodi; 
  • Cittadini stranieri residenti in Italia da almeno 10 anni, gli ultimi due in modo continuativo; 

Tuttavia, con questa proposta potrebbe cambiare tutto. Nel dettaglio, si tratta di una proposta elettorale presentata dal Partito Democratico che mira ad ampliare il novero dei destinatari del Reddito di Cittadinanza. Infatti, la posizione del partito a capo della coalizione del centro sinistra mira a potenziare tale sostegno economico. Le proposte messe nero su bianco nel programma elettorale del Partito Democratico in tema Reddito di Cittadinanza sono:

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • La revisione dei criteri di funzionamento del RdC soprattutto per famiglie numerose; 
  • Possibilità di continuare a percepire il sussidio una volta trovato lavoro ( con molta probabilità in misura ridotta e per un breve periodo di tempo)
  • Riduzione dei 10 anni di residenza previsti per i cittadini stranieri per la richiesta del sussidio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *