Come accedere al Superbonus in proroga per edifici non condominiali? La risposta che non ti aspetti

Come accedere al Superbonus in base alla nuova proroga anche per edifici non condominiali? Ecco la risposta che non piace ai contribuenti.

Come accedere al Superbonus in proroga per edifici non condominiali?
Come accedere al Superbonus in proroga per edifici non condominiali?

Un Lettore ha chiesto agli Esperti di Trading.it se può accedere alla proroga del Superbonus 110 per edifici non condominiali. In effetti, c’è molta confusione perchè la proroga prevede varie scadenze, che limitano l’accesso ad alcuni contribuenti. Verifichiamo quali sono le novità previste nella bozza di Legge di Bilancio. Precisiamo che la proroga non è ancora effettiva.

Come accedere al Superbonus in proroga per edifici non condominiali?

Secondo le ultime novità in tema di bonus casa la proroga inserita nella Legge di Bilancio 2022 è così articolata:

a) proroga fino al 2023: per i condomini e gli edifici composti da due a quattro unità immobiliare, solo se accatastate distintamente;

b) fino al 2025: per i condomini composti da due a quattro unità con un’aliquota pari al 70% ne 2024 e al 65% nel 2025.

Per gli immobili di proprietà delle cooperative, il Superbonus 110% si allinea alla scadenza del 31 dicembre 2023 a condizione che il 60% dei lavori siano realizzati entro il 30 giugno 2023.

LEGGI ANCHE>>>Acquisto caldaia con il Superbonus 110% senza autorizzazione del condominio, è possibile?

Singole unità immobiliari e villette

Un discorso a parte per le singole unità immobiliari e le villette, infatti, la scadenza in questo caso è prorogata al 31 dicembre 2020 a condizione che alla data del 30 settembre 2021 sia stata effettuata la comunicazione di inzio lavori (CILA).  Lo stesso discorso di proroga al 31 dicembre 2022 per gli edifici unifamiliare che devono essere posti a demolizione e ricostruzione, a condizione che siano state avviate le procedure amministrative per ottenere il titolo amministrativo.

Infine, possono accedere al Superbonus 110% fino al 31 dicembre 2022 per gli edifici unifamiliari se adibiti ad abitazioni principale, i nuclei familiari con un ISEE inferiore a 25.000 euro. ISEE 2022: attenzione al valore Isp, è determinante per agevolazioni e bonus

Per gli impianti di fotovoltaico legati agli interventi che danno diritto al Superbonus 110%, la scadenza è prevista al 30 giugno 2022.

Quindi, in base alle ultime novità, queste sono tutte le scadenze che permettono di beneficiare del Superbonus. Da precisare che la manovra non è ancora definitiva. Inoltre, resta in vigore la detrazione fiscale in cinque anni e l’opzione dello sconto in fattura e la cessione del credito. Infine, ricordiamo che l’Agenzia delle Entrate dal 12 novembre ha imposto nuovi obblighi, per altri bonus edilizi, con l’introduzione del visto di conformità e asseverazioni per chi opta alla cessione del credito o allo sconto in fattura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *