Truffa romantica: i consigli per non cadere nella trappola

Sei stato contattato sui social da una persona sconosciuta che vuole approfondire l’amicizia con te? Attenzione, perché potrebbe trattarsi della truffa amorosa.

Negli ultimi anni una delle truffe più odiose che colpisce donne e uomini di ogni ceto sociale ed età è quella chiamata truffa romantica.

Truffa romantica
Foto Canva

A differenza degli altri tipi di raggiri, che avvengono con meccanismi diversi ma con il medesimo obiettivo di spillare quattrini e dati sensibili alle ignare vittime, la truffa sentimentale è ancora più dolorosa perché oltre al portafoglio tocca anche il cuore. Nota anche l’eredità e truffa del principe: perchè molti ci cascano? Ecco come funziona

Ormai se ne parla moltissimo anche in televisione e sui giornali visto che i numeri raggiunti sia in Italia che nel resto del mondo sono inquietanti: ogni giorno ci sono nuove vittime che denunciano di essere stati truffati in questo modo, senza contare che c’è sicuramente ancora un mondo sommerso fatto di persone truffate che non raccontano l’accaduto alle autorità competenti per vergogna e imbarazzo per essere caduti nel tranello. 

Purtroppo la truffa romantica fa leva sulla sensibilità delle persone e sulla loro voglia di tornare ad innamorarsi: è proprio sui sentimenti che giocano i truffatori, facendo credere alle ignare vittime di stare vivendo una grande storia d’amore, con il solo scopo di ottenere denaro su denaro.  

Come avviene la truffa romantica

L’amore è cieco si sa ma i truffatori ci vedono benissimo e tramite i social network mettono in atto le loro strategie criminali. Scorrendo i vari profili delle potenziali vittime individuano quelle che potenzialmente sono le più idonee allo scopo e chiedono loro l’amicizia. Se abboccano instaurano un fitto rapporto, che cresce giorno dopo giorno, legando sempre più la persona a sé e promettendogli amore eterno. Naturalmente i cybercriminali utilizzano profili creati ad hoc per ingannare l’ignaro utente, spesso utilizzando foto e dati di altre persone realmente esistenti. 

Si fingono quasi sempre uomini o donne bellissimi, ricchi e con lavori qualificati, che vivono in luoghi lontani, in modo da rendere ancora più magico e affasciante il rapporto virtuale. Tutto va avanti con lavoro certosino per giorni, settimane e mesi finché la vittima è sempre più presa dalla storia e vede il futuro roseo. Quando è cotta a puntino ecco che si manifestano i primi problemi: possono essere di carattere personale, salute, lavoro e molto altro, non c’è limite alla fantasia. A quel punto cominciano le prime richieste di denaro, piccole somme in genere, che l’innamorato/a quasi senza pensarci invia per aiutare l’amore della sua vita. 

Il problema è che una volta entrati in questo meccanismo le vittime non sono più in grado di uscirne, perché le richieste continuano con le scuse più bizzarre e spesso vengono versati a quelle che sono delle vere e proprie organizzazioni criminali migliaia di euro. Il tutto senza dimenticare un aspetto fondamentale: vittima e carnefice non si sono mai incontrate, nemmeno una volta, nella realtà. Ma come è possibile che accada tutto questo? Sembra incredibile subire una truffa del genere, che dura mesi o anni, ma è più frequente di quanto si pensi. 

Ad essere caduti nella trappola romantica non sono persone poco istruite ma donne e uomini di qualsiasi età e ceto sociale. Negli ultimi tempi le cronache hanno riportato i casi di sportivi e personaggi famosi che hanno vissuto questa tragica esperienza. Certo, le persone sole, un po’ più avanti negli anni e magari poco esperte del web che usano i social per avere compagnia, sono le vittime ideali dei truffatori perché facilmente più manipolabili. 

Come evitare di incappare in una truffa romantica

Prevenire la truffa sentimentale si può, basta seguire alcuni comportamenti online per difendersi dai truffatori. Vediamo quali accorgimenti adottare sui social network. Per prima cosa non è il caso di pubblicare un gran numero di immagini e informazioni sulla propria vita, come anche posizione e interessi. Gli amici che abbiamo ci conoscono già e non serve esagerare immettendo in rete una mole di dati personali che potrebbero poi essere usati per attirarci nella rete del raggiro. 

Online ci sono molti profili fake, ovvero fasulli e prima di instaurare un rapporto con un altro utente è il caso di controllare se quel profilo è già stato segnalato o denunciato. Poi bisogna controllare bene l’italiano usato e se ci sono grossolani errori grammaticali c’è sicuramente qualcosa che non va. In un rapporto virtuale ci si può anche vedere, dopo essersi scritti per del tempo. Se l’interlocutore non accetta mai di fare una videochiamata abbandoniamo la relazione perché è sicuramente una truffa. 

Infine non dobbiamo mai inviare denaro, per nessun motivo, a chi incontriamo online, anche se ci racconta la storiella che ci impietosisce. Allo stesso modo mai fornire dati personali, credenziali di accesso ai conti correnti ed altre informazioni riservate a chi in realtà non abbiamo mai visto. 

Cosa fare se ci si accorge di essere vittima di una truffa romantica

Nonostante tutto può succedere di essere rimasti abbindolati in una truffa amorosa e anche se è difficile ammetterlo che sia capitato proprio a noi, dobbiamo denunciarlo alle autorità competenti ovvero alla polizia Postale. Solo così potremo sperare che i truffatori vengano puniti, ed evitare che altre persone finiscano nella loro rete criminale. La prima cosa da fare è bloccare il contatto, senza prima avvertirlo che stiamo procedendo con la denuncia. 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Se sono stati versati dei soldi bisogna interrompere subito i trasferimenti di denaro, avvertendo sia la banca che le autorità competenti. Non bisogna invece vergognarsi di quanto accaduto perché chi è stato truffato in questo modo è la vittima del raggiro e non l’autore di atti tanto infidi quanto spregevoli.  Anche parlare di quanto accaduto con una persona amica e fidata può aiutare ad uscire da questo incubo che di sentimentale ha ben poco.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *