Che cos’è l’arbitraggio in finanza e quali sono le attinenze con il Trading

Il termine arbitraggio si riferisce alla pratica di acquistare un asset e trarre vantaggio dalle asimmetrie di prezzo presenti nel mercato.

trading strategia
adobe

L’arbitraggio avviene solitamente con l’acquisto di un asset e la sua vendita per mezzo di un mercato o di uno strumento che permettano di avvantaggiarsi della differenza di prezzo con cui è stato quotato.

Questo può avvenire ad esempio tra future e CFD oppure tra Future e Forex swap o ancora tra criptovalute vendute su exchange differenti. L’arbitraggio può offrire opportunità di profitto su quasi tutti gli strumenti finanziari, incluso opzioni, azioni, forex, commodity e derivati.

Nel mercato delle azioni, ad esempio, l’arbitraggio può verificarsi quando un’azione è quotata in due differenti paesi e con due diverse valute. A causa delle discrepanze dei tassi di cambio nei vari paesi, il prezzo delle azioni può variare tra le sedi di negoziazione. Per questo, acquistando l’asset su un mercato e vendendolo simultaneamente su un altro, il trader può trarre un profitto immediato.

Come si può fare trading con l’arbitraggio?

Nel trading è possibile fare arbitraggio nella sua forma di base, come descritto precedentemente. Tuttavia oggi giorno date le connessioni sempre più rapide tra i mercati e gli intermediari le inefficienze da sfruttare diventano sempre più rare. È possibile comunque trovare ancora asset su cui fare arbitraggio nei mercati non regolamentati.

Il secondo tipo di arbitraggio è detto di rischio. L’arbitraggio di rischio si basa sempre sulle inefficienza ma le riconosce all’interno del singolo mercato. Gli acquirenti acquistano un titolo anticipando l’opportunità di vendere quando si manifesta un inefficienza, che può essere scontata in anticipo su indicatori statistici o sui volumi.

L’arbitraggio di rischio prevede l’operatività in asset particolarmente correlati come ad esempio una coppia di valute. Questo arbitraggio può molto rischioso in quanto la differenza di prezzo non è ancora scontata sulle quotazioni. Uno dei fattori chiave di questo tipo di arbitraggio è la velocità di esecuzione delle operazioni. In questo modo si possono sfruttare asimmetrie che vengono poi velocemente compensate dalle dinamiche di mercato.

Le opportunità di arbitraggio secondo la teoria del mercato efficiente

La teoria economica del mercato efficiente suggerisce che i mercati finanziari e il prezzo degli asset quotati abbiano incluso già tutte le informazioni disponibili e siano quindi una loro diretta espressione. Tuttavia nella realtà dei fatti gli investitori e gli operatori a mercato hanno tra loro una differenza informativa per la quale interpretano in modo differente le variazioni di prezzo. In questo modo è possibile effettuare trade vantaggiosi nel quale le controparti si posizionano in modo speculare. Se è vero che spesso gli questo può avvenire in quanto gli operatori hanno obbiettivi temporali differenti, è vero anche che spesso accade perché una delle due parti si trova dal lato sbagliato del mercato.

Carry Trade e Cash and Carry

Un tipo particolare di arbitraggio, oggi difficile da applicare è quello sui tassi di interesse delle valute. Quando vi sono importanti differenze sui tassi di interesse è possibile fare carry trade. Questo consiste nel mantenere aperta una posizione sul Forex su un cambio o un cross costituito da due valute con tassi di interesse molto diversi. I due tassi di interesse derivanti dall’acquisto e alla vendita simultanea delle due valute sono sommati tra di loro. Questo deve naturalmente risultare in valore positivo, che compensi nel tempo le eventuali oscillazioni di prezzo.

Un’altra forma di arbitraggio valutario che gli investitori utilizzano è noto come cash and carry. Questa operazione comporta l’apertura simultanea di posizioni sullo stesso asset su mercati diversi. Questo funziona in particolare quando uno degli asset è una valuta quotato su un mercato OTC. In questo modo è possibile sfruttare la differenza di quotazione dovuta allo spread diverso offerto dai due mercati. Il valore delle valute è particolarmente adatto per questo tipo di trading. Esso varia infatti con una sensibilità del centesimo di centesimo ed è offerto sulla base delle quotazioni diverse che le banche propongono al broker.

LEGGI ANCHE>>Cinque errori da evitare se fai trading sul forex

Arbitraggio statistico e pairs trading.

L’arbitraggio statistico è effettuato sulla base di strategie di investimento che sfruttano variazioni di prezzo su asset correlati. Questo avviene con l’uso di algoritmi che possono calcolare le differenze di prezzo e le correlazioni in modo da andare a profitto. Solitamente si utilizzano asset che hanno delle variazioni cicliche stagionali come le commodities. Diversamente è possibile utilizzare coppie di asset, come ad esempio dollaro canadese e petrolio, oppure aziende tra loro esclusive e in competizione.

Arbitraggio triangolare

Un altro tipo di trading che sfrutta gli spread negativi è l’arbitraggio triangolare. Questa strategia si applica facendo trading su almeno tre valute contemporaneamente, andando così ad aumentare le probabilità che l’inefficienza del mercato generi un profitto.

Le banche internazionali, che scambiano tra loro valute, sfruttano un’inefficienza nel mercato date le differenze di prezzo tra i tassi di cambio offerte dai numerosi istituti di credito sul mercato valutario. Queste differenze sono solo frazioni di centesimo, ed è perciò necessario l’uso di un grosso capitale o della leva finanziaria affinché questa forma di arbitraggio sia redditizia.

L’arbitraggio triangolare è quindi il risultato di una discrepanza tra le quotazioni delle valute che si verifica quando i tassi di cambio della valuta non corrispondono esattamente. Come detto in precedenza queste opportunità sono rare e i trader che ne approfittano di solito dispongono di software che automatizzano il processo. Un trader che impiega un tecnica di arbitraggio triangolare può aprire un operazione su EUR/USD  convertendolo con EUR/GBP e poi convertendolo ancora con USD/GBP. Se il broker fornisce spread e commissioni molto basse è possibile ottenere così un profitto in base alle differenze tra i tassi di cambio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *