Bonus vacanze ancora utilizzabile: ecco cosa succederà nel 2022

Una delle misure che nel 202o ha forse più di tutte richiamato intorno a se l’attenzione dei cittadini italiani. Il bonus vacanze

Bonus vacanze
Adobe

La misura per eccellenza, quella che dal 2020 ha letteralmente travolto gli italiani con la possibilità di andare in vacanza letteralmente a spese dello Stato. La misura chiaramente, andando a sostenere le tasche degli italiani, è stata sin dall’inizio più che apprezzata dai contribuenti che da subito si sono attivati per richiedere il bonus previsto e quindi partire. La scelta delle strutture ricettive non è stata sin dall’inizio operazione agevole per gli stessi cittadini, considerate le richieste. Poi in certi casi, l’aumento dei prezzi rendeva vana, per certe tasche anche la presenza stessa del bonus. Situazione spesso confusa insomma.

La verità è che il bonus ha funzionato, ha colpito l’interesse e ha fatto, in ogni caso, la fortuna dei cittadini, i propri interessi, chiaramente. In alcuni casi, però, gli stessi cittadini non sono riusciti ad utilizzare il bonus maturato, e ci si chiede in quei casi cosa possa succedere. L’iniziale scadenza, prorogata al 31 dicembre 2021 ha offerto la possibilità quindi di trovare il modo di utilizzare il bonus anche per quelli che proprio non sono riusciti a farlo nel periodo precedente. Ma in alcuni casi anche questo tempo potrebbe non bastare, per vari motivi, lo dicono i dati, lo dice la cronaca quotidiana, insomma.

Bonus vacanze ancora utilizzabile: proroga per il 2022, cosa c’è di vero

Come prima cosa bisogna specificare che il bonus in questione spetta, ancora oggi ai nuclei familiari con reddito Isee inferiore ai 40mila euro. L’importo stesso del bonus varia a seconda del numero di persone che compongono il nucleo stesso: 500 euro per nucleo composto da tre o più persone, 300 euro per nucleo composto da due persone e 150 euro per nucleo composto da una sola persona. La richiesta fin dall’esordio del bonus è stata riservata esclusivamente all’App io, al quale ogni cittadino può collegarsi accedendo attraverso Spid  o Carta d’Identità elettronica. Oggi l’incognita 2022 tiene con il fiato sospeso coloro i quali non sono riusciti ad utilizzare la somma prevista nell’arco delle due passate stagioni.

LEGGI ANCHE >>> Bonus vacanze: si può chiedere il rimborso? Ecco cosa accade ai voucher inutilizzati

Ad oggi, considerata l’incertezza in merito al 2022, con ancora nessuna conferma circa eventuali proroghe o nuove misure in merito, il bonus, fino al 31 dicembre può essere utilizzato anche da uno solo dei componenti che compongono il nucleo familiare ed anche dal componente che non ha materialmente fatto richiesta del bonus stesso.  L’importo, inoltre può essere utilizzato presso una struttura turistica ricettiva in Italia in un’unica soluzione. Il bonus è fruibile per l’80% come sconto immediato e per il 20% come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi. Gli italiani si augurano che possa esserci una ulteriore proroga, ma con molta probabilità, anche e soprattutto per coloro i quali non hanno utilizzato ancora la misura c’è il rischio concreto di perdere quel bonus e non poterlo più riutilizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *