Forestale, occhio al concorso: splendida occasione, ma non c’è molto tempo

Concorso forestale, attenzione alla possibilità da non perdere: di cosa si tratta e quali dettagli in merito, i particolari a seguire

Occorre prestare attenzione ad una concorso di recente pubblicato, in ambito forestale, che consentirà l’avanzamento di grande in tale settore: un’occasione da non lasciarsi scappare, ecco di cosa si tratta.

Attenzione pc
Adobe Stock

Si tratta di un concorso bandito dal Ministero della Difesa, con il testo che ha visto la pubblicazione in GU, lo scorso primo luglio 2022, bollettino n.52. In merito all’articolazione dello stesso, vi sono due aspetti da tener presente. Anzitutto, vi sarà la valutazione dei candidati secondo i titoli formativi di cui questi sono in possesso. Dall’altro lato poi, vi saranno prove da sostenere.

Rispetto ai posti disponibili, questi sono undici, e l’obiettivo legato al medesimo concorso riguarda la nomina di nuovi tenenti in servizio permanente. Per quanto riguarda il ruolo forestale nell’Arma dei Carabinieri.

In merito però proprio ai posti disponibili, bisogna specificare che 9 dei quali sono rivolti a cittadini in italiani che posseggono i requisiti che son richiesti. Di tali nove, uno dei posti si riserva ai parenti di personale delle Forze Armata e di Polizia deceduti nel corso del servizio. E dunque coniugi, figli, e parenti in linea collaterale. Soltanto qualora risultassero essere i soli superstiti.

Restando nell’ambito dei posti, due sono riservati ai militari dell’Arma dei Carabinieri. Nel dettaglio, a coloro che svolgono il ruolo di appuntati, ispettori. Ed ancora sovrintendenti oppure semplici carabinieri. Ma si tratta anche di chi vuole mansioni in ruoli legati al forestale. Come nel caso dei periti, collaboratori. E ancora operatori, oltre alle suddette figure. Costoro, ai fini dell’accesso ai due posti di riserva, devono essere in possesso della qualifica finale – si legge su InformazioneOggi.it – quantomeno dal livello “eccellente”. Tale punto, viene spiegato, vale soltanto per l’ultimo biennio.

A seguire alcuni dettagli sulla candidatura ed in merito ai requisiti.

Forestale, concorso: tenenti dell’Arma dei Carabinieri, requisiti e candidatura

Alta l’attenzione quando si parla di concorsi e di possibilità inerenti la propria carriera, con tanti aspetti da considerare e che possono suscitare interesse. Si pensi ad esempio al Concorso Allievi Carabinieri per 4189 posti di lavoro, con dettagli e aspetti da approfondire qui.

Oppure, ancora, qui un focus su Concorso forestale: aspetti, particolari, stipendi, requisiti e altri punti da sapere.

Tornando al tema in oggetto, come detto approfondito da InformazioneOggi.it, ai fini della partecipazione al concorso forestale, occorre essere cittadini italiani e avere una condotta incensurabile. Allo stesso modo, occorre godere dei diritti civili e politici, così come avere uno dei titoli di laurea indicati nel bando. Non hanno modo di prendervi parte tutti quelli che risultano dispensati, oppure destituiti o ancora dichiarati decaduti. Presso un impiego precedente nella PA.

Così come tale aspetto riguarda coloro che fossero stati licenziati a seguito di provvedimenti disciplinari. La partecipazione non è possibile anche per chi risultasse essere condannato per delitti non colposi. Oppure, per chi al momento ricopre ruolo di imputato inerenti procedimenti penali per delitti non colposi. Partecipazione non consentita anche per chi si ritrovasse in una misura di prevenzione. Altro aspetto poi da tenere presente riguarda i limiti di età stabili, in relazione alla selezione. Si tratta di limiti previsti a seconda dei tuoi ricoperti nell’Arma dei Carabinieri.

Coloro che volessero prender parate al concorso in questione. Per undici tenenti forestali dell’Arma dei Carabinieri, dovranno svolgere delle prove. Anzitutto una possibile prova preselettiva. Poi due prove scritte, alcune carica l’efficienza fisica e con accertamenti di tipo psico-fisico. Vi saranno poi accertamenti attitudinali. Poi una prova orale ed una considerata facoltativa in merito alla lingua straniera.

Attenzione da porre alla scadenza per quanto riguarda l’invio della propria candidatura. Il termine ultimo da considerare – si legge – è il primo agosto 2022. Per farlo occorrerà impiegare la specifica piattaforma, in tale pagina.  Occorrerà lo SPID.

Questi, è bene sottolinearlo, sono solo alcuni dettagli sintetici e generali sulla questione. È bene ed importante consultare il bando per venire a conoscenza di tutti i requisiti, le info, gli aspetti da sapere legati al concorso in questione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *