Prestiti cambializzati: cosa sono e chi può erogare questo tipo di credito

Una forma non usuale di credito, almeno non quanto altre tipologie di accordi che preveda il passaggio di denaro tra due soggetti.

soldi-500
Soldi

Una particolare forma di credito accessibile a tutti perchè non necessita di particolari garanzie e quindi facilmente ottenibile. Il titolo di credito esecutivo rappresentato dalla cambiale, rappresenta già di per se una garanzia per la banca. Per questa particolare caratteristica quindi il titolo ha una doppia funzione, risanare il debito ed ottenere allo stesso tempo il prestito. La realtà è che nonostante tutto le richieste di tale prestito sono molto rare perchè non tutte le banche accettano ed in qualche modo gestiscono tali tipologie di operazioni.

Generalmente il tipo di prestito in questione è poco richiesto anche da chi vuole ottenere per l’appunto una somma di denaro, in quanto gli interessi calcolati sono molto alti. Risultano inoltre essere un vero e proprio rischio per il creditore proprio per l’assenza di concrete garanzie. Altro fattore che non aiuta certo la tipologia di prodotto sta nel fatto che a richiederlo sono generalmente protestati, cattivi pagatori che non possono richiedere altrove altri soldi. Spesso gli istituti bancari non voglio lavorare con questo target di clientela.

Prestiti cambializzati: a chi rivolgersi per ottenerne uno

Bisogna distinguere subito tra banca ed società finanziaria per comprendere al meglio come mai determinate tipologie di aziende siano disposte a concedere prestiti cambializzati. Iniziamo col dire che una società finanziaria, come ad esempio Findomestic, Agos Ducato, Santander Consumer Bank, Cofidis, è una azienda che lavora con il credito a consumo. Elargisce prestiti privati, questo è gran parte del suo lavoro. Viene da se che richiedere un prestito cambializzato presso questo tipo di contesti è praticamente impossibile.

LEGGI ANCHE >>> Cosa succede all’economia quando le banche smettono di erogare prestiti

A questo punto non si può far altro che rivolgersi a piccole o medie società finanziarie che lavorano con mediatori creditizi al fine di concedere questo tipo di prestito. Tra queste possiamo citare ad esempio Ubi Banca con la sua linea di prestiti, chiamata Creditopplà, studiata proprio per sposare gli interessi di ogni tipo di cliente, nel modo più sicuro possibile. Anche Banca Generali da tempo si occupa di risparmio con soluzioni di investimento davvero particolari ed al passo con le esigenze dei clienti. Infine tra gli istituti operati in questo via parallela al prestito troviamo Intesa San Paolo, anch’essa ultimamente molto propensa alla tipologia di operazione con offerte davvero interessanti per i propri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *