Cos’è un limit order nel trading e come si utilizza

: un esempioQuando ci addentriamo nel mondo dei mercati finanziari, l’istruzione di acquistare o vendere un’azione o un altro titolo a un prezzo particolare prestabilito (o migliore) si chiama limi order, o ordine limit.

Grazie a questo tipo di ordine, i trader hanno un maggior grado di influenza sui prezzi ai quali svolgono la loro attività. Oltre a poter contare sul fatto che il proprio broker esegua gli ordini a determinate condizioni anche quando non siamo davanti allo schermo.

trading limit order
Adobe Stock

Quando entriamo a mercato abbiamo diversi tipi di ordini da poter attivare. A seconda del nostro broker o della piattaforma che utilizziamo, possiamo accedere a diversi tipi di operatività, dalla più semplice, con ordini a mercato e banalmente comprando e vendendo “in diretta”, fino agli ordini limit e gli ordini condizionali.

Parliamo dell’inserimento di istruzioni per far sì che vengano eseguite determinate azioni solo al raggiungimento di una determinata condizione. Possiamo quindi decidere ad esempio un orario specifico nel quale dovrà essere eseguito l’ordine, oppure considizionarlo ad una determinata fascia di prezzo.

È possibile impostare un limite sia su un ordine di acquisto che su un ordine di vendita:

  • Un limit order di acquisto verrà eseguito solo al prezzo limite specificato o a un prezzo inferiore.
  • Un limit order di vendita verrà eseguito solo al prezzo limite specificato o a un prezzo superiore.
  • Il prezzo è assicurato, ma l’ordine non sarà necessariamente eseguito in quel momento. Solo nel caso in cui il prezzo soddisfi i criteri dell’ordine, gli ordini limite saranno eseguiti.

Per una guida completa alla scelta del broker più sicuro e adatto alle proprie esigenze e strategie, oltre ai parametri vitali da valutare nella scelta, corri a leggere il nostro articolo:
Come scegliere il broker per il trading sullo stock market: guida per il 2023

Qual è la differenza tra un limit order e un market order nel trading

L’ordine a mercato, o market order, è un’alternativa al limit order per aprire una posizione speculativa sulla nostra piattaforma di trading. Il market order indica che una transazione deve essere eseguita al miglior prezzo corrente del mercato e non impone alcun limite di prezzo alla transazione.

Un limit order, al contrario, garantisce che un ordine sarà completato a un prezzo uguale o superiore al livello specificato. Tuttavia, non vi è alcuna garanzia che un limit order venga eseguito.
Gli ordini limite vengono utilizzati per regolare il prezzo di esecuzione di un ordine, ma potrebbero far perdere ai trader delle opportunità in mercati che si muovono rapidamente. Per proteggersi da perdite significative al ribasso, gli ordini limite e gli ordini stop possono essere utilizzati in combinazione tra loro.
Nella maggior parte dei casi, un limit order rimane attivo per un periodo di tempo prestabilito (ad esempio, 30 giorni), fino a quando l’ordine viene eseguito o fino a quando il trader decide di cancellarlo o modificarlo.

Come vengono eseguiti i limit order nel trading

La pratica di acquistare o vendere un titolo a un prezzo determinato in anticipo è nota come ordine con limite. Ad esempio, se un trader vuole acquistare le azioni di XYZ ma ha un limite di $14,50, allora acquisterà le azioni solo a un prezzo di $14,50 o inferiore. Questo perché vuole massimizzare il proprio profitto. Se il trader ha un limite sul prezzo al quale è disposto a vendere azioni di XYZ, ad esempio 14,50 dollari, allora non venderà alcuna azione finché il prezzo non sarà almeno pari a 14,50 dollari.

Quando un investitore inserisce un limit order di acquisto, ha la certezza di pagare il prezzo del limit order di acquisto o un prezzo migliore. Tuttavia, non è garantito che l’ordine sarà onorato. Un trader che si preoccupa di piazzare un ordine a mercato durante i periodi di maggiore volatilità può prendere in considerazione l’utilizzo di un limit order, in quanto offre un maggiore controllo sul prezzo di esecuzione di una operazione.

Quando un titolo sale o scende molto rapidamente e un trader è preoccupato di ottenere un riempimento terribile da un ordine di mercato, uno scenario in cui un trader può scegliere di utilizzare un limit order è quando la situazione lo richiede. Anche un trader che non sta monitorando un’azione, ma che ha in mente un certo prezzo al quale sarebbe lieto di acquistare o vendere quell’attività, può trarre vantaggio dall’utilizzo di un limit order.

In questo scenario, il trader specifica il prezzo al quale sarebbe disposto ad acquistare o vendere il titolo. È anche possibile lasciare aperti gli ordini limite, fissando però una data di scadenza.

Un esempio dell’uso dei market e limit order nella pratica

Un gestore di portafoglio è interessato ad acquistare azioni di Tesla Inc. (TSLA), ma ritiene che l’attuale valutazione della società, pari a circa 750 dollari per azione, sia eccessivamente costosa. Il gestore preferirebbe invece acquistare il titolo a un prezzo inferiore e ha in mente un prezzo obiettivo. Se il prezzo di Tesla dovesse scendere al di sotto dei 650 dollari, il Portfolio Manager dà istruzioni ai suoi trader di acquistare 10.000 azioni della società.

Queste istruzioni rimangono valide fino a quando non vengono revocate. Il trader effettua quindi un ordine con un limite di 650 dollari per acquistare 10.000 azioni della società. Se il prezzo delle azioni scende al di sotto di questa soglia, il trader può iniziare ad acquistare azioni della società. L’ordine rimarrà attivo fino a quando il Portfolio Manager non deciderà di annullarlo o fino a quando il titolo non raggiungerà il limite fissato dal Portfolio Manager.

Inoltre, il Portfolio manager (PM) è interessato a vendere azioni di Amazon.com, Inc. (AMZN), ma ritiene che il prezzo attuale del titolo di circa 2.300 dollari sia troppo basso. Se il prezzo supera i 2.750 dollari, il premier dà istruzioni al suo trader di vendere 5.000 azioni, e tali istruzioni sono valide finché non vengono annullate. Dopodiché, il trader invierà l’ordine di vendita di 5.000 azioni con un prezzo limite di 2.750 dollari.

Il ruolo delle compagnie di intermediazione nell’esecuzione degli ordini

Le società di intermediazione hanno il diritto di rifiutare l’esecuzione di ordini con limite di prezzo irragionevoli (ad esempio, se il limite di acquisto è posto a un prezzo superiore al prezzo corrente).Le società di intermediazione hanno anche il diritto di fornire questo servizio agli investitori senza alcun costo.Confronto tra ordini di mercato e ordini con limite di prezzo

Le scelte di esecuzione disponibili in termini di prezzo per un investitore che effettua un ordine di acquisto o di vendita di un’azione sono principalmente due. L’investitore può scegliere di inviare l’ordine “a mercato” o “a limite”. Le transazioni denominate ordini a mercato sono quelle destinate a essere eseguite il più rapidamente possibile al prezzo corrente del mercato. Un limit order, invece, consente di specificare il prezzo più alto o più basso possibile al quale si è disposti ad acquistare o vendere.

Limit order vs Market order: un esempio pratico

Si può fare un paragone tra l’acquisto di un veicolo e l’investimento in borsa. Quando si acquista un veicolo da un concessionario, si hanno due opzioni: si può pagare il prezzo indicato sulla targhetta e andarsene con il veicolo, oppure si può negoziare un prezzo inferiore e rifiutarsi di completare la transazione se il concessionario non soddisfa la propria richiesta. Si può pensare che il mercato azionario operi in modo non dissimile da questo.

L’esecuzione di un ordine è l’obiettivo di un ordine di mercato. Il prezzo del titolo è meno importante della rapidità con cui l’operazione può essere conclusa. Gli ordini con limite di prezzo si preoccupano principalmente del prezzo. La transazione non avrà luogo se il valore dell’attività è attualmente scambiato a un livello che non rientra nei parametri definiti nell’ordine con limite.

risk reward ratio rapporto rischio rendimento
Adobe Stock

Per una guida completa alle stock, cosa sono e come si negoziano le azioni sui mercati, quali rischi e opportunità comportano e come possiamo partire con il piede giusto evitando gli errori più frequenti, corri a leggere la nostra guida:
Cosa sono le azioni: guida al trading nello stock market

Che cos’è un limit order

L’istruzione di acquistare o vendere un titolo a un prezzo specifico o migliore è nota come limit order e viene fornita a un broker.

I trader possono utilizzare questo metodo per effettuare operazioni ai prezzi da loro scelti senza dover controllare continuamente le condizioni di mercato. È anche un metodo per mitigare il rischio e garantire che le perdite siano ridotte al minimo, bloccando i prezzi di vendita a determinati livelli.

Come si inserisce un limit order?

Il vostro broker riceve un limit order che avete piazzato. Questo limit order specifica l’attività, l’importo, il prezzo e se siete in grado di acquistare o vendere l’attività sottostante qualora dovessero verificarsi le condizioni di prezzo stabilite. L’ordine non sarà eseguito fino a quando il prezzo di mercato target non sarà stato raggiunto al livello stabilito.

Anche in questo caso, l’esecuzione del limit order non è assicurata, il che è particolarmente importante quando si ha a che fare con mercati estremamente volatili o con attività altamente volatili che hanno poca liquidità.

Qual è la distinzione esatta tra un limit order e un ordine stop limit?

Un limit order è un ordine che richiede l’acquisto o la vendita di titoli a un determinato prezzo, ed è noto come ordine “limite”.

Un ordine stop limit aggiunge un ulteriore livello al processo di trading, imponendo la condizione che il prezzo di acquisto sia maggiore o uguale a un prezzo limite predeterminato. A titolo di esempio, se piazzate un limit order per vendere il vostro titolo a 15 dollari, l’ordine sarà probabilmente eseguito dopo che il prezzo di mercato avrà raggiunto i 15 dollari.

Avete anche la possibilità di piazzare un ordine stop limit. Questo stabilisce che venderete il vostro titolo a 15 dollari solo se il prezzo dell’azione scende da 20 a 16 dollari.

Qual è la durata di un limit order?

La durata dell’limit order sarà determinata dalle vostre specifiche e dalla politica del vostro broker. Molti broker impostano gli ordini limite in modo che siano solo giornalieri, il che significa che gli ordini non eseguiti alla fine della giornata di negoziazione vengono cancellati senza essere eseguiti.

Altri broker possono prevedere un certo numero di giorni, in genere con incrementi di 30 (ad esempio 30 giorni, 60 giorni o 90 giorni), come opzione per i loro clienti. Infine, ma non meno importante, alcuni broker forniscono ordini limite che sono considerati validi fino a quando non vengono eseguiti. L’limit order continuerà a essere valido fino a quando non sarà riempito o il trader lo annullerà attivamente.

Qual è il problema per cui il mio limit order non è stato eseguito?

Esistono diversi motivi per cui un limit order non viene eseguito. In primo luogo, l’esecuzione dell’limit order non avverrà finché il prezzo di mercato non avrà raggiunto l’importo desiderato per il contratto.

Se un titolo è scambiato a un prezzo superiore o inferiore al vostro ordine di acquisto o di vendita per quell’attività, è molto probabile che il vostro ordine non venga eseguito fino a quando non ci sarà un movimento di prezzo su quel titolo.

Se un titolo non ha sufficiente liquidità, un limit order ha scarsissime possibilità di venire eseguito. L’ordine potrebbe non essere eseguito se l’attività sottostante non ha un numero sufficiente di azioni scambiate al prezzo specificato. Nella maggior parte dei casi, ciò si verifica quando andiamo ad inserire ordini più consistenti per titoli a basso volume. Nel giorno dell’offerta pubblica iniziale (IPO), un titolo volatile potrebbe avere problemi di evasione a causa delle rapide fluttuazioni di prezzo che potrebbero verificarsi.

 

*NB: Le riflessioni e le analisi condivise sono da intendere ad esclusivo scopo divulgativo. Quanto esposto non vuole quindi essere un consiglio finanziario o di investimento e non va interpretato come tale. Ricorda sempre che le scelte riguardo i propri capitali di rischio devono essere frutto di ricerche e analisi personali. L’invito è pertanto quello di fare sempre le proprie ricerche in autonomia.

Impostazioni privacy